(Svapo Deal – By Spybot)

RECENSIONE LINEA ESTRATTI DI TABACCO

(Svapo Deal – By Spybot)

RECENSIONE MISCELE BARRIQUE + BLACK CAVENDISH

(Svapo Deal – By Spybot)

RECENSIONE LINEA ELITE

(Svapo Deal – By Spybot)

RECENSIONE LINEA SPECIAL BLEND

(LuckyPunkStar)

RECENSIONE LINEA ELITE

(Spazio Svapo – By Deejoyset)

RECENSIONE

(By Blow Svapo)

RECENSIONE LATAKIA

(By Il Santone Dello Svapo)

RECENSIONE LINEA ESTRATTI DI TABACCO

(By Il Santone Dello Svapo)

RECENSIONE LINEA MISCELE BARRIQUE

(By Il Santone Dello Svapo)

RECENSIONE LINEA ELITE

(By Il Piadinaro dello Svapo e Maurice Leonardi)

RECENSIONE AMERICAN BLEND, MATA FINA, KENTUCKY USA

(By Il Piadinaro dello Svapo e Maurice Leonardi)

RECENSIONE KENTUCKY, ENGLISH MIXTURE, BALKAN MIXTURE

(By Il Piadinaro dello Svapo e Maurice Leonardi)

RECENSIONE BEZUKI, PILOTO CUBANO, BLACK CAVENDISH

RECENSIONE LATAKIA (WWW.THEFLAVOURIST.NET)

Latakia (La Tabaccheria)

http://www.theflavourist.net/latakia-la-tabaccheria/

RECENSIONE KENTUCKY (WWW.THEFLAVOURIST.NET)

Kentucky (La Tabaccheria)

http://www.theflavourist.net/kentucky-la-tabaccheria/

RECENSIONE BLACK CAVENDISH (By NUMENOR)

Back Cavendish Miniatura 2

Il primo tiro di questo Black Cavendish è stato un’esperienza mistica… Un gusto di tabacco totale e assoluto, ma non di quei tabacchi ruvidi e amari (che pure amo molto): questo è un tabacco crudo, di sigaretta spenta, dolce-ma-non-troppo sulla lingua e vellutatissimo, avvolgente e travolgente. Mi ha riportato a quando, da piccolo, facevo le mie prime “esplorazioni” con le Muratti di mia madre… Non mi ero ancora ripreso dallo shock quando, esalando, ho sentito il profumo del vapore: quel profumo di tabacco da pipa che tutti (per lo meno quelli di una certa età) almeno una volta abbiamo sentito e apprezzato nelle sale da fumo e nei circoli cittadini, dove i nostri nonni si riunivano per chiacchierare e fumare l’amata pipa. Poi, con i tiri successivi, ho analizzato più approfonditamente le mie sensazioni, e ho scoperto che la nota dolce ha un retrogusto un po’ acidulo, come il miele artigianale che tanti anni fa mia zia abruzzese ci faceva assaggiare mentre cucinava… Insomma, per me svapare questo Black Cavendish è stato un dolcissimo salto nel passato!  Ho assaggiato diversi Black Cavendish, alcuni artigianali e altri “ufficiali”, e finora solo quello di Azhad mi aveva dato (e mi dà tuttora!) una grande soddisfazione; ma devo dire che questo della Tabaccheria ha spodestato -ma di stretta misura- anche quello di Azhad dal top della mia classifica personale.
In chiusura, devo segnalare che il delicato equilibrio aromatico di questo tabacco va salvaguardato tenendo basse le potenze di svapo: all’aumentare della temperatura, se da un lato la solida componente tabaccosa mantiene la sua nitida morbidezza, la componente acidula diventa un po’ troppo presente e si perde la sensazione vellutata che è il tratto distintivo di questo aroma.
Giudizio personale: ECCELLENTE da solo, mentre in mix… lo rovinate!

http://svaponumenor.blogspot.it/2016/02/aromi-la-tabaccheria.html

RECENSIONE AMERICAN BLEND (By NUMENOR)

American Blend Miniatura 2 HD

Di questa miscela mi ha subito incuriosito l’odore sapido, umido, un po’ legnoso e verde; mentre la prova-assaggio ha rivelato un sapore secco e delicatamente amarognolo.
Allo svapo, le note di testa di questa miscela sono decisamente tabaccose, ma assolutamente non amare né affumicate: è un gusto sapido di tabacco crudo, semplice e morbido, una via di mezzo tra la dolcezza del Virginia e la setosità del Black Cavendish; e in comune con il Cavendish ha anche una leggera nota agrodolce, come di miele artigianale. Nonostante queste componenti tendenzialmente morbide e dolci, il bouquet non è affatto sdolcinato: è anzi piuttosto secco, diretto, più come una miscela da sigaretta che da pipa –per lo meno, se svapato come faccio io su silica wick o ceramica. Direi che una delle colonne portanti di questa miscela è un tabacco tipo Burley, che con il suo carattere forte e semplice e la sua moderata fumosità contribuisce a creare una linearità di svapo assolutamente apprezzabile, che non cede neanche di fronte ad una generosa dose di nicotina. Non sono presenti note spiccatamente affumicate (al di là di una leggera fumosità in esalazione), né speziate o floreali, al di là di un fugace “svolazzo” aromatico allo sbuffo, avvertibile solo a potenze moderate: l’American Blend è un “muletto”, di quelli con cui si può andare avanti per giorni senza stancarsi mai. Ma si intuisce chiaramente che questo effetto è tutt’altro che casuale, perché il bilanciamento tra le componenti è perfetto e stabile a tutte le temperature e in ogni condizione di svapo.
Giudizio personale: OTTIMO.

http://svaponumenor.blogspot.it/2016/02/aromi-la-tabaccheria.html

RECENSIONE ENGLISH MIXTURE (By NUMENOR)

English Mixture Miniatura 2 HD

L’aroma è scurissimo di colore e piuttosto denso, il che lascia intendere che in questo blend c’è una consistente componente di Latakia, come peraltro confermato anche dall’odore della boccetta. Il gusto dell’aroma sulla lingua è complessissimo: tendenzialmente amaro e affumicato, ma con una nota dolce-amara, quasi caramellata. Allo svapo, com’era prevedibile, si impone subito al palato il Latakia, signore incontrastato di questa miscela; però gli fanno da contorno diverse note collaterali che contribuiscono a smussarne le asperità e a mitigarne l’intenso gusto affumicato. C’è una componente più dolce, avvertibile sulla lingua durante il tiro, che richiama il gusto del Virginia: non risulta mai zuccherosa, ma è dolce quanto basta per ammorbidire il gusto del Latakia senza creare sgradevoli contrasti aromatici. Si nota anche, soprattutto in esalazione e nella persistenza, la nota più aromatica e floreale del tabacco Oriental, che “profuma” con i suoi effluvi la miscela e contribuisce a tenere a bada le intemperanze del Latakia; è una nota molto raffinata, mai dolciastra, con un fondo speziato, ulteriormente arricchito dagli accenti sapidi e delicatamente legnosi derivanti dalla maturazione in barrique. Per chiudere la complicata descrizione di questo aroma multiforme, devo menzionare una nota molto fugace (tanto fugace che è più un’impressione che una percezione) in cui riconosco la particolare “piccantezza” del Perique. sinceramente non posso affermare di “sentire” pienamente il gusto del Perique, ma la sensazione “pepata” che rimane sulla lingua dopo l’esalazione sembra proprio quella del Perique. Magari è solamente una nota particolarmente speziata dell’Oriental, ma… io dico che qui c’è del Perique
Il bouquet complessivo è complicato, cangiante: le sensazioni che provengono dal naso, dalla lingua e dalla gola si completano a vicenda, creando un quadro aromatico che continua a sorprendere anche dopo lunghe sessioni di svapo. Direi che questa English Mixture non è un aroma “da passeggio”: va studiato, assaporato con attenzione, per non perderne neanche una virgola. Personalmente ritengo che vada svapato di guancia, con atom non troppo ariosi, e a basse potenze: tirando di polmone o raggiungendo temperature elevate si perdono molte delle note floreali, il Latakia risulta troppo presente e le componenti dolci diventano acidule, squilibrando completamente il bouquet. La relativa “rigidità” dell’aroma per quanto riguarda hardware e tecniche di svapo è però bilanciata dalla sua grande adattabilità alle diverse basi, tanto che è possibile, variando il tipo di base, “tarare” l’aroma sul proprio gusto personale: una base ricca di VG (50% o più) evidenzia le componenti dolci e floreali, mentre una base ricca di PG (60% o più) dà maggior forza alla fumosità scura del Latakia.
 Giudizio personale: OTTIMO.

http://svaponumenor.blogspot.it/2016/02/aromi-la-tabaccheria.html

RECENSIONE BALKAN MIXTURE (By NUMENOR)

Balkan Mixture Miniatura 2 HD

Il profumo è dolce, anche se rivela la presenza di un po’ di Latakia.
Questa è senz’altro la miscela più dolce della Tabaccheria; è caratterizzata da una consistente componente di tabacco Oriental, i cui “svolazzi” aromatici permeano l’intero bouquet. Il gusto è floreale, dolcemente speziato, molto esotico, raffinatissimo; la moderata dolcezza del tabacco orientale è poi rafforzata dalla nota zuccherina del Virginia: il risultato finale è una dolcezza decisa, che per fortuna non risulta mai stucchevole, neanche dopo aver svapato a lungo questa miscela. Il merito in effetti è da attribuirsi ad una piccola, piccolissima componente di Latakia, qui utilizzato quasi come un correttore: la sua prorompente fumosità, tenuta a bada dal dosaggio minimo, conferisce una preziosa nota “scura” al bouquet, che altrimenti risulterebbe, con ogni probabilità, troppo sdolcinata.
Questo è senz’altro un aroma che predilige basi ricche di VG, morbide e vaporose: troppo PG potrebbe svilire gli effluvi mediorientali che constituiscono la nota caratteristica di questa miscela; segnalo inoltre che anche chi ama svapare di polmone potrà apprezzare molto questo aroma: se da un lato si perdono un po’ le dolci note del Virginia (che si apprezzano maggiormente sulla lingua nei tiri di guancia), le note più caratteristiche dell’aroma rimangono integre fino all’esalazione.
Nel complesso, si potrebbe dire che la Balkan Mixture è l’immagine speculare della English Mixture: gli ingredienti sembrano essenzialmente gli stessi, ma con i dosaggi invertiti; qui predominano gli accenti floreali e dolci, leggermente smorzati dal Latakia, mentre nella English Mixture predomina la scura fumosità del Latakia, delicatamente smorzata da Oriental e Virginia. In entrambi i casi, comunque, il bilanciamento tra gli ingredienti è molto curato, rivelando una particolare abilità dell’aromatiere; solo la mia particolare predilezione per i tabacchi più secchi e scuri mi porta ad esprimere un giudizio personale sulla Balkan Mixture leggermente inferiore a quello della English Mixture.
 Giudizio personale: MOLTO BUONO.

http://svaponumenor.blogspot.it/2016/02/aromi-la-tabaccheria.html